tel:+393342096771

La lotta e disinfestazione alla Processionaria del Pino è obbligatoria nel nostro Paese, secondo quanto previsto da Decreto Ministeriale “Disposizioni per la lotta obbligatoria contro la processionaria del pino Traumato campa I trattamenti di disinfestazione da processionaria non possono essere fai da te considerata la pericolosità urticante di questo infestante. Se riscontri la presenza di un’infestazione conclamata di processionarie, o se vuoi prevenire la loro presenza presso la tua proprietà, chiamaci al 800 916 272 in modo da poterci fornire le informazioni necessarie per valutare il tuo problema. Rentokil affronta attente verifiche dello stato di infestazione e tipologia dell’area interessata, in caso di infestazione da processionarie possiamo fornire consulenza mirata per capire come e dove intervenire contro i nidi delle processionarie. Tecniche di disinfestazione su nidi di processionarie Grazie alla preparazione di biologi esperti Rentokil affronta sopralluoghi attenti, fornendo consulenze mirate a chi è afflitto dalla processionaria. Se sei un’azienda, un privato o una pubblica amministrazione scrivici o contattaci al 800 916 272 per ottenere maggiori informazioni. Sul nostro sito potrai trovare contenuti utili per ottenere maggiori dettagli una consulenza. Quando eliminare i nidi di processionaria?Il trattamento chimico è un modo efficace per agire nelle zone infestate dai bruchi di processionaria, come giardini o boschi. Tale metodo prevede l’uso di insetticidi in grado di uccidere i bruchi, attraverso l’irrorazione di nidi con atomizzatori e specifiche protezioni. Il trattamento può coinvolgere l’intera pianta a rischio infestazione durante il periodo estivo.

Disinfettare i nidi entro l’inverno prima del proliferare delle larve

Nel caso della processionaria del pino, i nidi devono essere disinfestati entro la fine del periodo invernale, prima della fuoriuscita delle larve svernanti. Nel caso della processionaria delle querce, i nidi vengono trattati sulle piante infestate nel periodo primaverile estivo, al momento della loro comparsa sul tronco delle piante. Nel caso di intervento in parchi ed alberature cittadine, le disinfestazioni si eseguono abitualmente in momenti in cui le aree non sono aperte al pubblico, e previo adeguato avviso dei cittadini. Disinfestazione contro bruchi di processionaria Tale trattamento consiste nell’abbattimento delle larve di processionaria fuoriuscite dai nidi e che sono pertanto presenti sulle piante, impegnate a nutrirsi per crescere e completare il loro sviluppo. Nel caso della processionaria del pino, i trattamenti larvali devono essere eseguiti nel periodo primaverile (da marzo a maggio), contro gli ultimi stadi larvali, prima del loro interramento, oppure tra fine agosto a fine settembre, contro le giovani larve uscite dalle uova, prima del loro ricovero nei nidi invernali.Nel caso della processionaria della quercia, i trattamenti larvali devono essere eseguiti principalmente tra aprile e maggio, contro le giovani larve in intensa attività nutritiva sulle piante, eventualmente gli interventi possono protrarsi fino a luglio, contro le larve più “mature”. 

Anche la potatura va effettuata entro gli ultimi mesi anno 

Altre soluzioni contro le processionarie Potatura: l’operazione va effettuata fra settembre e dicembre, poco prima della processione e del periodo in cui il nido sericeo bianco diventa visibile. Dopo tale periodo diviene pericoloso effettuare il distacco dei nidi per i tecnici, per il cliente e per l’ambiente circostante, a causa dell’effetto urticante delle larve. Rentokil può fornire consulenza rispetto agli interventi di potatura ma non esegue interventi diretti di taglio su elementi arborei. Quando affronti la fase di potatura di alberi infestati da processionarie ricordati di proteggiti con tute e guanti per evitare il contatto con i loro peli. Richiedere l’intervento  professionista nella lotta ai bruchi della processionaria

Open chat
Scrivici su whatsapp